La capsulite adesiva o spalla congelata è una patologia a carico della spalla di cui non si conosce ancora con certezza la causa. Alcuni studi hanno trovato una correlazione tra capsulite adesiva ed infiammazione,

infatti è presente una sovra-espressione delle citochine infiammatorie [1;2]. L’infiammazione evolve poi in fibrosi, come se si creassero delle cicatrici, e ciò causa la rigidità.

Le tre fasi [3]

  • Fase dolorosa à In questa fase il sintomo principale è il dolore, che limita i movimenti articolari. Può essere utile rivolgersi al medico per delle infiltrazioni di cortisone.
  • Fase adesiva à È la seconda fase, in cui quasi tutti i movimenti sono limitati a causa della rigidità e il dolore è presente e costante. È importante il lavoro fisioterapico per cercare di recuperare l’articolarità.
  • Fase di risoluzione à L’ultima fase è quella in cui gradualmente si va verso la risoluzione dei sintomi. Il dolore è presente solo negli ultimi gradi del movimento articolare, ma progressivamente i sintomi diminuiscono con aumento dell’articolarità.

La durata tipica di questo disturbo e delle fasi che lo contraddistinguono è variabile. Secondo gli studi scientifici la prima fase dura dal primo al terzo mese, la seconda dal terzo al nono mese e la terza dal nono al quindicesimo mese. La risoluzione completa dei sintomi può verificarsi tra il quindicesimo e il ventiquattresimo mese.

Caratteristiche e fattori di rischio [3]

  • Soggetti tra i 45 e i 60 anni;
  • Più frequente nelle donne;
  • Possibile futuro coinvolgimento dell’altra spalla;
  • Insidioso o minimo evento che ha causato l’esordio dei sintomi;
  • Importante dolore notturno;
  • Significativa limitazione di più di un movimento attivo e passivo della spalla;
  • Dolore al limite articolare di quasi tutti i movimenti.

Fattori predisponenti [3]

  • Diabete;
  • Ipotiroidismo;
  • Ipertiroidismo;
  • Ipoadrenalismo;
  • Patologie cardiache;
  • Problematiche a carico dei dischi intervertebrali cervicali;
  • Patologie cerebrovascolari;
  • Fratture dell’omero;
  • Malattia di Parkinson;
  • Malattia di Dupuytren [4];
  • Tendinite o lesioni della cuffia dei rotatori;
  • Tendinite del bicipite brachiale;
  • Tendinite calcifica;
  • Artrite dell’articolazione acromion-clavicolare.

Diagnosi funzionale

l fisioterapista è in grado di valutare quale sia il trattamento appropriato per ogni paziente o se eventualmente è necessario il consulto medico. È importante che il fisioterapista capisca se è necessario l’intervento medico per l’eventuale prescrizione di farmaci o infiltrazioni. La diagnostica per immagini (radiografie, risonanza magnetica, ecografia) non è utile per questa patologia, può servire solo per escludere altre patologie. La diagnosi si basa essenzialmente sui segni e i sintomi clinici.

Trattamento [5;6;7;8]

Il trattamento varia in base alla fase in cui si trova il soggetto con spalla congelata. Nella prima fase è importante non aumentare il dolore e l’infiammazione del paziente, mentre nelle fasi successive è fondamentale recuperare il movimento articolare. Il trattamento deve sempre essere personalizzato e basato su un’accurata valutazione dei sintomi del paziente. La riabilitazione della spalla congelata in generale comprende:

  • Mobilizzazione e terapia manuale Sono importanti sia per ridurre il dolore che per recuperare il movimento.
  • Terapie fisiche Alcune terapie fisiche posso aiutare nella riduzione del dolore. Ad esempio si possono utilizzare la tecarterapia, la laserterapia, la limfa therapy. Le terapie fisiche sono efficaci se combinate alla terapia manuale e all’esercizio terapeutico.
  • Esercizio terapeutico L’esercizio terapeutico è essenziale per recuperare il movimento articolare e poiché dopo l’infiammazione, il dolore e la riduzione del movimento è presente debolezza muscolare.

 

Bibliografia

[1] Lho YM, Ha E, Cho CH, et al. Inflammatory cytokines are overexpressed in the subacromial bursa of frozen shoulder. J Shoulder Elbow Surg. 2013;22(5):666‐672. doi:10.1016/j.jse.2012.06.014 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22999851/

[2] Lewis J. Frozen shoulder contracture syndrome – Aetiology, diagnosis and management. Man Ther. 2015;20(1):2‐9. doi:10.1016/j.math.2014.07.006 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25107826/?from_term=frozen+shoulder+contracture+syndrome&from_pos=1

[3] Kelley MJ, McClure PW, Leggin BG. Frozen shoulder: evidence and a proposed model guiding rehabilitation. J Orthop Sports Phys Ther. 2009;39(2):135‐148. doi:10.2519/jospt.2009.2916 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19194024/

[4] Noël E, Thomas T, Schaeverbeke T, Thomas P, Bonjean M, Revel M. Frozen shoulder. Joint Bone Spine. 2000;67(5):393‐400. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11143905/?from_single_result=frozen+shoulder+AND+noel+2000

[5] Page MJ, Green S, Kramer S, et al. Manual therapy and exercise for adhesive capsulitis (frozen shoulder). Cochrane Database Syst Rev. 2014;(8):CD011275. Published 2014 Aug 26. doi:10.1002/14651858.CD011275 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25157702/?from_term=manual+therapy+and+exercise+for+adhesive+capsulitis&from_pos=1

[6] Jain TK, Sharma NK. The effectiveness of physiotherapeutic interventions in treatment of frozen shoulder/adhesive capsulitis: a systematic review. J Back Musculoskelet Rehabil. 2014;27(3):247‐273. doi:10.3233/BMR-130443 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/24284277/?from_term=frozen+shoulder+OR+adhesive+capsulitis&from_pos=2

[7] Chan HBY, Pua PY, How CH. Physical therapy in the management of frozen shoulder. Singapore Med J. 2017;58(12):685‐689. doi:10.11622/smedj.2017107 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29242941/?from_term=frozen+shoulder+OR+adhesive+capsulitis&from_pos=3

[8] Redler LH, Dennis ER. Treatment of Adhesive Capsulitis of the Shoulder. J Am Acad Orthop Surg. 2019;27(12):e544‐e554. doi:10.5435/JAAOS-D-17-00606 https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30632986/?from_term=frozen+shoulder+OR+adhesive+capsulitis&from_pos=4

Contatta MedinMove

O RIEMPI IL FORM PER INFO E PRENOTAZIONI

Privacy

12 + 12 =

MEDinMOVE Lecco

Via Balicco 109 - Lecco, 23900

0341 1581562
info@medinmove.it