Prenota online un appuntamento con i medici di Lentate Doctolib

Il fisioterapista nella sua pratica clinica giornaliera ha a disposizione diverse possibilità terapeutiche per risolvere il problema del paziente, diminuire il dolore, alleviare i sintomi o aumentare le performance motorie.

Introduzione – Tecarterapia cos’è, benefici e controindicazioni

Il fisioterapista nella sua pratica clinica giornaliera ha a disposizione diverse possibilità terapeutiche per risolvere il problema del paziente, diminuire il dolore, alleviare i sintomi o più in generale aumentare le performance motorie.

Ogni caso necessita di una pianificazione individuale che il fisioterapista fa attraverso una valutazione funzionale, in base alla quale stabilisce, in autonomia o in accordo con l’equipe terapeutica, quale programma di riabilitazione è più adatto al paziente.

All’interno di un programma di fisioterapia e riabilitazione in ambito ortopedico possono essere presenti diversi strumenti e tecniche di trattamento che possono essere riassunti in quattro gruppi principali:

✔️Rieducazione Motoria e Funzionale

✔️Terapia Manuale

✔️Massoterapia

✔️Terapia Fisica

Ogni gruppo ha al suo interno diverse tecniche e metodiche riabilitative.

La Tecarterapia fa parte del gruppo delle terapie fisiche, che utilizzano diverse fonti energia (Campi magnetici, correnti elettriche, onde elettromagnetiche, laser) per il trattamento di numerose patologie dell’apparato muscolo-scheletrico.

Tecarterapia cos’è: benefici e controindicazioni

La Tecarterapia, nota anche come Tecar (Trasferimento Energetico Capacitivo e Resistivo) è una terapia nata in Spagna più di 20 anni fa. In realtà il suo utilizzo all’inizio fu soprattutto in ambito estetico e solo successivamente fu impiegata in campo ortopedico e riabilitativo. La Tecarterapia grazie alla sua grande diffusione, in poco più di 10 anni, è divenuto il mezzo fisico più utilizzato in Italia.

Dal suo ingresso nel mondo della fisioterapia ad oggi, i progressi tecnologici e terapeutici sono stati straordinari, tanto da iniziare una costante e progressiva diffusione internazionale, dal mercato americano a quello asiatico, passando ovviamente da quello europeo.

La Tecarterapia non ha a suo supporto studi clinici ed evidenze scientifiche di buona qualità, tuttavia la sua straordinaria efficacia, in un ampio numero di patologie ortopediche è il motivo del suo successo, della sua diffusione commerciale.

La Tecarterapia è indicata, in particolare, in caso di traumi e infiammazioni delle articolazioni, dei muscoli e della colonna vertebrale. La Tecarterapia ha alla base un generatore di corrente alternata ad alta frequenza ( 500 kHz – 1 MHz). La corrente viene applicata attraverso l’utilizzo di un elettrodo attivo ed una piastra di ritorno anche se i modelli di Tecarterapia più recenti permettono applicazioni diverse rispetto a quelle canoniche, grazie all’utilizzo di particolari tipi di elettrodi e applicatori.

La Tecarterapia sfrutta il principio dell’iperemia dei tessuti (vasodilatazione nella parte interessata dal trattamento) creata dalla corrente erogata. Così facendo si aumenta l’afflusso di sangue con un innalzamento della temperatura dall’interno. In questo modo si mette in atto una termoterapia endogena (trattamento che utilizza la produzione di calore creato l’interno del corpo). Questa particolarità, sta nel fatto che il calore viene creato dall’interno e non esternamente come in gran parte delle altre terapie fisiche, come ad esempio il laser.

La Tecarterapia può essere applicata in maniera capacitiva o resistiva. L’elettrodo metallico (Resistivo) permette di cedere energia più in profondità, mentre quello ricoperto di materiale isolante (Capacitivo), è più indicato quando si desidera cedere energia nelle zone più superficiali. Quindi, grazie alle diverse possibilità di erogazione, fornite dai due diversi tipi di elettrodi, la Tecar può essere utilizzata in caso di: lesioni muscolari, stiramenti e strappi ai muscoli, traumi distorsivi, edemi, ematomi, tendiniti, borsiti, traumi, cervicalgie, mal di schiena, meniscopatia, dolori articolari, fascite plantare, pubalgia e riabilitazione post-chirurgica e post-traumatica del paziente sportivo.

La Tecarterapia ha la caratteristica di velocizzare i meccanismi rigenerativi naturali dell’organismo con particolare riferimento alle riparazioni cellulari. In questo senso è molto apprezzata fra chi pratica discipline sportive. Anche se, come detto in precedenza, non si hanno evidenze scientifiche rilevanti ma, è semplice e intuitivo capire che è il calore ha importanti capacità curative utilizzate da millenni dalle popolazioni orientali come dagli antichi romani nei loro impianti termali.

La Tecar offre grandi garanzie nella risoluzione di problematiche legate a diverse parti del corpo umano. Infatti grazie alla sua straordinaria versatilità può dare risultati sulle grandi e ampie zone di trattamento come l’anca, il ginocchio, la spallae la colonna vertebrale come in quelle più piccole come i piedi, le caviglie, i polsi e le mani.

Leggi tutto

FISIOTERAPIA Lecco

Via Balicco 109 - Lecco | info@medinmove.it

Fisioterapia Lecco Lentate sul seveso Whatsapp

O RIEMPI IL FORM PER INFO E PRENOTAZIONI

Privacy

2 + 7 =

POLIAMBULATORIO, FISIOTERAPIA Lentate sul Seveso

Via Nazionale dei Giovi 108 - Lentate sul Seveso | info@medinmovelentate.it
Fisioterapia Lecco Lentate sul seveso Whatsapp

O RIEMPI IL FORM PER INFO E PRENOTAZIONI

Privacy

4 + 7 =