Esercizio terapeutico nel mal di schiena

marzo 18th, 2019 Posted by fisioterapia 0 thoughts on “Esercizio terapeutico nel mal di schiena”

Il mal di schiena o low back pain (LBP) rappresenta una condizione dolorosa che colpisce l’80% della popolazione mondiale almeno una volta nella vita.

Introduzione – Esercizio terapeutico nel mal di schiena

Il mal di schiena o low back pain (LBP) rappresenta una condizione dolorosa che colpisce l’80% della popolazione mondiale almeno una volta nella vita con una prevalenza in America superiore a qualsiasi altra sindrome dolorosa (superiore al mal di testa e cervicalgia), con il 41% degli americani tra i 26 e i 44 anni di età che ha sofferto di dolore lombare negli ultimi 6 mesi (Deyo et al) o 126 milioni di americani che ne hanno sofferto negli ultimi 3 mesi (Richard L. Nahin)

Il miglior modo per prevenirla avviene attraverso il movimento e l’esercizio ben condotto mentre per curarla e risolverla la ricerca inequivocabilmente suggerisce che il ricorso alla fisioterapia con la somministrazione del trattamento attivo, più che con il riposo o altresì terapie a carattere passivo, rappresenta il gold standard. Queste sono le conclusioni di alcune ricerche effettuate sulle persone affette da lombalgia o sciatalgia (Verbunt et al. 2008; Hagen et al. 2010). Uno stile di vita attivo e una costante attività fisica possono prevenire il mal di schiena negli adulti (Murphy et al. 2014; Notarnicola et al 2014) e nei bambini (Hill et al. 2014). In alcuni frangenti, soprattutto quando siamo di fronte a fasi di dolore molto acuto, il riposo a letto può servire per alleviare i sintomi ma proprio come i farmaci di uso comune che tolgono il dolore (Fans, Paracetamolo ecc), possiede degli effetti collaterali come la riduzione delle richieste funzionali della schiena e conseguente calo del trofismo,della muscolatura del tronco a concomitante aumento del grasso corporeo capace di produrre centinaia di sostanze pro-infiammatorie (O’Sullivan et al). Il movimento stimola la vascolarizzazione e capilarizzazione che apportano ossigeno e sostanze nutritive favorendo l’eliminazione dalle sostanze infiammatorie, irritanti e algogene che provocano dolore. A tal riguardo, tra i maggiori lavori italiani esistono le Linee guida dei fisiatri e medici di base (113 pagine, accedi al file) per la gestione e il trattamento del mal di schiena, con le indicazioni fondamentali di ridurre al minimo il riposo e mettersi il prima possibile in movimento sia nella fase acuta che in quella cronica.

Leggi tutto