Dolore al ginocchio, da cosa dipende e cosa fare

marzo 18th, 2019 Posted by fisioterapia 0 thoughts on “Dolore al ginocchio, da cosa dipende e cosa fare”

Nel corso di questo articolo prendiamo in esame il tema del dolore al ginocchio, analizzandolo in tutte le sue sfaccettature, con l’obbiettivo di darti un quadro generale e comprensibile.

Introduzione – Dolore al ginocchio, da cosa dipende e cosa fare

Può sembrare strano ma il ginocchio è l’articolazione più grande del corpo umano! Da un punto di vista funzionale come sai già, il ginocchio mette in comunicazione la coscia alla gamba, per questo è così importante nella dinamica del passo e della corsa.

Si tratta di un’articolazione ben visibile, ed è proprio la superficialità dei suoi elementi anatomici (come la rotula, l’estremità distale del femore, l’estremità prossimale della tibia e la testa del perone) ci danno un’idea di come si articolino queste superfici tra loro.

Nel corso di questo articolo prendiamo in esame il tema del dolore al ginocchio, analizzandolo in tutte le sue sfaccettature, con l’obbiettivo di darti un quadro generale e comprensibile. Partiremo da alcuni cenni anatomici, proseguiremo con la spiegazione dei meccanismi patologici e concluderemo con le strategie di cura utilizzate al giorno d’oggi.

Cenni anatomici del ginocchio

Si tratta di un’articolazione particolare, sebbene sia considerata come un’unica articolazione anatomica, in realtà dal punto di vista funzionale ne comprende due, che hanno aspetti biomeccanici e funzionali differenti.
Aanatomia del ginocchio.

Ci riferiamo rispettivamente a:

• Articolazione femoro – rotulea
• Articolazione femoro – tibiale
• I legamenti del ginocchio

Questa articolazione è dotata di una buona rete di legamenti che provvedono alla sua stabilità. Questi sono:

• leg. collaterale laterale: stabilizza il ginocchio nel compartimento laterale (esterno)
• leg. collaterale mediale: stabilizza il ginocchio nel compartimento mediale (interno)
• leg. alari
• leg. rotuleo: come puoi facilmente osservare estendendo il ginocchio, il rotuleo è la continuazione del tendine del muscolo quadricipite, e allo stesso tempo è il legamento più importante del ginocchio e il più grande del corpo umano. È molto superficiale, infatti lo puoi facilmente palpare;
• leg. crociati anteriore e posteriore: stabilizzano il ginocchio nel movimento di traslazione anteriore e posteriore. Essendo i legamenti che richiedono un recupero molto lungo, e la loro lesione ha un’alta incidenza (soprattutto il crociato anteriore) in sport come il calcio, dedicheremo qualche riga in più. I legamenti crociati si chiamano così perché inserendosi in punti diametralmente opposti, il loro decorso forma una X.

Si tratta di due legamenti:

• Legamento crociato anteriore
• Legamento crociato posteriore;
che si trovano all’interno della capsula articolare del ginocchio. Hanno l’obbiettivo di stabilizzare il movimento del ginocchio, in particolare quello di traslazione. Non è un caso infatti se tra i test diagnostici per valutare la lesione di questi legamenti si effettui un test, il test del cassetto, che consiste proprio nel valutare se questi due legamenti contengono adeguatamente lo scivolamento della tibia sul femore.

Leggi tutto