La diastasi addominale consiste nella  separazione eccessiva, in linea longitudinale, delle due parti che costituiscono il muscolo retto addominale creando un danno al tessuto connettivo

Introduzione – Diastasi addominale post parto e trattamento fisioterapico

La diastasi addominale consiste nella  separazione eccessiva, in linea longitudinale, delle due parti che costituiscono il muscolo retto addominale creando un danno al tessuto connettivo (linea alba) che in condizioni fisiologiche le mantiene vicine. In questa condizione è riconoscibile un vero e proprio “buco” sulla linea alba.

Cause e fattori di rischio

Nelle donne in gravidanza, la causa di diastasi addominale è l’eccessivo stiramento della parete addominale provocato dalla pressione interna esercitata dall’utero in accrescimento.

Tra i possibili fattori di rischio si identifica:

• Una predisposizione ereditaria;
• L’età della donna superiore ai 35 anni;
• Un feto con un peso elevato;
• Una gravidanza gemellare;
• Altre gravidanze precedenti.

Conseguenze

La diastasi addominale è un problema clinico comune e significativo (studi scientifici indicano una prevalenza di circa il 30% delle donne nella fase post parto). Questa condizione non identifica solo un problema estetico, che causa disagio mentale, ma anche e soprattutto un problema funzionale.

In presenza di diastasi addominale, a causa dell’indebolimento della parete addominale, si può assistere alla formazione di ernie epigastriche e ombelicali, alla disfunzione della muscolatura del pavimento pelvico (incontinenza, prolasso, …) e al dolore lombo-pelvico.

Leggi tutto

Contatta MedinMove

O RIEMPI IL FORM PER INFO E PRENOTAZIONI

Privacy

2 + 8 =

MEDinMOVE Lecco

Via Balicco 109 - Lecco, 23900

0341 1581562
info@medinmove.it